SALDI ESTIVI + REGALO GRATUITO CON UNA SPESA DI OLTRE 100 EURO
£0.00 0
Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Continua lo shopping

Cannabinoidi 101: i sei grandi

una pianta di marijuana con una mano guantata di blu

Indice dei contenuti

Cosa sono i cannabinoidi?

I cannabinoidi sono una classe di sostanze diverse composti chimici che agiscono sul recettori dei cannabinoidi nell'organismo umano e animale. I recettori dei cannabinoidi sono regolati dal sistema endocannabinoide (ECS) dell'organismo - che regola anche l'umore, la memoria e la sensazione del dolore - nelle cellule che influenzano il rilascio di neurotrasmettitori nel cervello. cervello.

Il numero esatto di cannabinoidi è difficile da stabilire, poiché la maggior parte di essi è presente solo in livelli minuscoli, il che rende problematica la loro identificazione. L'opinione generale, tuttavia, è che ne esistano circa 110. Ma dato che la ricerca sui cannabinoidi è agli inizi, sembra probabile che questo numero sia destinato a crescere con le ulteriori scoperte.

Tre diversi tipi di cannabinoidi

Endocannabinoidi

Prodotto naturalmente nell'organismo da uomini e animali. Esempi: anandamide (AEA) e 2-arachidonoilglicerolo (2-AG).

Fitocannabinoidi

Si trova nella pianta di cannabis, Cannabis Sativa. Gli esempi includono tetraidrocannabinolo (THC), cannabidiolo (CBD) e cannabigerolo (CBG).

Cannabinoidi sintetici

Molecole prodotte artificialmente che si legano agli stessi recettori dei cannabinoidi naturali, spesso presenti in prodotti illegali a base di cannabis sintetica come la Spice.

Recettori dei cannabinoidi

Prima del 1988 si pensava che i cannabinoidi producessero i loro effetti comportamentali e fisiologici attraverso un'interazione aspecifica con le membrane cellulari. La ricerca di Howlett e Devane (1988)Tuttavia, ha rivelato che il cervello dei mammiferi contiene una serie di recettori per i cannabinoidi che rispondono ai composti presenti nella pianta di cannabis.

In seguito si è anche scoperto che questi nuovi recettori dei cannabinoidi sono in realtà il tipo di recettore del neurotrasmettitore più abbondante nel cervello. Attualmente sono noti due tipi di recettori per i cannabinoidi: i CB1 e CB2 - con prove sempre più evidenti di altre ancora non scoperte.

I principali cannabinoidi

THC

Il THC è il principio attivo della pianta di cannabis e il suo cannabinoide più abbondante. Quando interagisce con i recettori cerebrali dei cannabinoidi, produce cambiamenti psicologici temporanei - lo sballo euforico associato alla cannabis - insieme a tachicardia (aumento della frequenza cardiaca) e vasodilatazione (diminuzione della frequenza cardiaca). sangue pressione). Mentre gli effetti durano in genere poche ore, il THC può persistere nel tessuto muscolare per mesi.

CBN

Un altro cannabinoide vegetale che sta attualmente ricevendo l'attenzione dei media è il cannabinolo (CBN), che è un altro cannabinoide che non viene sintetizzato direttamente dalla cannabis, ma è invece un composto di degradazione del THC. I prodotti floreali di cannabis più vecchi, in particolare quelli conservati in modo non corretto, tendono ad avere un'abbondanza di composti CBN, poiché l'esposizione prolungata all'ossigeno scompone il THC in CBN.

In termini di effetti, è stato osservato che il CBN provoca sedazione, che si aggrava ulteriormente se combinato con il THC. Si dice anche che possieda proprietà anticonvulsivanti, antibiotiche e antinfiammatorie. Nonostante il suo promettente potenziale, il CBN rimane un cannabinoide poco studiato e quindi è necessario condurre ulteriori ricerche per accertarne gli effetti precisi.

CBD

Rappresentando circa il 40% dei cannabinoidi presenti in una pianta di cannabis media, il CBD è il secondo cannabinoide più abbondante della cannabis. Attualmente sta vivendo un momento di zeitgeist, in quanto i suoi potenziali effetti positivi sono oggetto di copertura giornalistica e sempre più rivenditori si espandono nei prodotti a base di CBD, come ad esempio Oli di CBD e Liquidi elettronici al CBD.

I primi studi condotti sugli effetti del CBD sul corpo umano suggeriscono che potrebbe prevenire la degradazione dei neurotrasmettitori responsabili del dolore e della regolazione dell'umore (serotonina e noradrenalina). Questa prevenzione della degradazione provoca un aumento dei livelli di neurotrasmettitori nel sangue, il che potrebbe essere il motivo per cui il CBD viene utilizzato da alcuni per contrastare depressione, ansiae dolore cronico.

CBG

Spesso si parla di cellule staminali, Il CBG è il precursore di CBD, CBC e THC. Ciò significa che la forma acida del CBG, CBGA, viene scomposta per diventare la molecola di base che produce numerosi cannabinoidi, compresi quelli che abbiamo citato. Dopo essere stata scomposta, la pianta di cannabis contiene solo 1% CBG.

Un recente studio ha rilevato che Il CBG rende più affamati i topi di laboratorioQuesto porta alcuni a pensare che potrebbe essere un composto utile per aiutare a rafforzare l'appetito dei pazienti in chemioterapia.

CBC

Il CBC, o cannabicromene, è un altro cannabinoide che deriva dal CBGA ed è un composto non inebriante che beneficia ampiamente dell'effetto entourage. Il CBC non si lega bene con il CB1 recettori, quindi gli effetti psicoattivi sono minimi. Tuttavia, si lega ai recettori TRPV1 e TRPA1, entrambi legati alla percezione del dolore. In seguito all'attivazione di questi recettori, vengono rilasciati livelli maggiori di endocannabinoidi naturali dell'organismo, come l'anandamide.

Come il CBG e il THC, la CBC potrebbe integrare i futuri trattamenti antitumorali grazie alla sua interazione con l'anandamide (uno degli endocannabinoidi chiave dell'organismo), che la fa rimanere più a lungo nel sangue. Le sue proprietà antinfiammatorie, evidenti in questo caso, sono rafforzate da una studio su pelle e acneche ha evidenziato come la CBC sia un potente inibitore dell'acne, in quanto sopprime contemporaneamente l'eccessiva produzione di lipidi e presenta numerose proprietà antinfiammatorie.

THCV

La tetraidrocannabivarina condivide una struttura chimica simile a quella del THC, così come le sue proprietà psicoattive. Tuttavia, presenta un'ampia gamma di effetti importanti, ma del tutto diversi. A differenza del THC, il THCV è un soppressore dell'appetito, quindi il suo valore medicinale è più adatto alle persone che mirano a perdere peso.

Il cannabinoide può anche attenuare gli attacchi di panico e ridurre i sintomi dei pazienti affetti da PTSD, senza gli effetti di appiattimento dell'umore osservati in alcuni farmaci. Questo avviene attivando il sistema CB1 e CB2 I recettori di PTSD producono neurotrasmettitori che favoriscono la felicità e il piacere, come l'anandamide. Le anandamidi sono gli antidepressivi naturali dell'organismo, quindi quando la loro concentrazione aumenta, i sintomi del PTSD, come l'ansia e la paura, vengono smorzati e superati da pensieri positivi.

Effetti della sintesi dei cannabinoidi e dell'effetto entourage

La maggior parte dei fitocannabinoidi non è intossicante, tuttavia la loro presenza può influenzare gli effetti che il THC ha sul cervello - questo è noto come l'effetto entourage. Questo fenomeno può essere osservato nell'interazione del CBD con il THC. Per esempio, mentre il CBD non produce effetti euforici da solo, influenza il modo in cui il THC si lega al CB1 recettori, quindi la sinergia tra CBD e THC determina l'effetto del THC sul cervello.

Un'ulteriore prova dell'effetto entourage può essere osservata nell'interazione tra THCV e THC, i cui effetti dipendono da dosaggio. A basse dosi, il THCV sembra ridurre la capacità del THC di attivare il CB1 recettori, come il CBD. A dosi più elevate, tuttavia, il THCV può in effetti attivare i recettori CB1 recettori come il THC. La conclusione è che il dosaggio ha una grande influenza sul modo in cui un determinato composto influisce sul cervello.

Si prega di notare: Questo blog riflette dati storici precedenti ai recenti cambiamenti nelle leggi sui cannabinoidi, nelle normative sulla cannabis medica e in alcuni dei nostri migliori nomi di prodotti CBD, dosaggi e formulazioni. Questi blog storici rimangono come riferimento dopo l'aggiornamento del nostro sito web, ma potrebbero contenere informazioni obsolete. Scoprite i nostri prodotti CBD e cannabinoidi legali aggiornati per la migliore esperienza CBD. 

Condividi: