SALDI ESTIVI + REGALO GRATUITO CON UNA SPESA DI OLTRE 100 EURO
£0.00 0
Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Continua lo shopping

Qual è la differenza tra l'olio di canapa e l'olio di CBD?

Semi di canapa, olio e foglie di marijuana

Indice dei contenuti

 

CBD vs THC: capire le differenze

CBD e THC sono entrambi cannabinoidi presenti nella cannabis, anche se le loro differenze non sono comunemente note. Sebbene il CBD e il THC condividano alcune somiglianze, divergono in modo significativo sotto vari aspetti. In questo blog approfondiremo sia il CBD che il THC, esplorando gli effetti che ciascun composto ha sulla mente e sul corpo e come possono essere sfruttati a proprio vantaggio.

Composizione chimica

Sia il CBD che il THC sono cannabinoidi, composti chimici naturali presenti in abbondanza nella cannabis. Questi composti interagiscono con le sostanze preesistenti recettori dei cannabinoidi all'interno dell'organismo. È interessante notare che il CBD e il THC condividono una composizione chimica comune composta da carbonio, idrogeno e ossigeno. Tuttavia, le loro distinte disposizioni strutturali li differenziano l'uno dall'altro. Questa leggera variazione nella struttura contribuisce agli effetti più disparati che hanno sull'uomo.

Effetti

A causa delle differenze nelle loro strutture chimiche, il CBD e il THC producono effetti diversi sul corpo e sulla mente. Il THC, il composto psicoattivo della cannabis, attiva i recettori dei cannabinoidi nel cervello, provocando un aumento del sangue flusso alla corteccia prefrontale e un'elevata senso di ricompensa. Questo è ciò che provoca il caratteristico "high" associato al consumo di cannabis.

Olio di CBD non induce uno sballo. Le sue proprietà uniche sono intriganti quanto quelle del THC. Quando il CBD interagisce con i recettori dei cannabinoidi nel cervello, contrasta la psicoattività. Questa qualità sopprime gli effetti psicoattivi, provocando effetti calmanti e antistress. Inoltre, si ritiene che il CBD abbia effetti neuroprotettivi, antitumorali e ansiolitici. Diverse varietà di cannabis contengono livelli variabili di CBD e THC, che potenzialmente possono indurre ansia o di promuovere la calma.

Applicazioni pratiche

Il CBD sta ottenendo il riconoscimento di sostanza medicinale legittima e sono ora disponibili in commercio diversi prodotti, tra cui Liquidi elettronici al CBD, Olio di CBD, e commestibiliche offre diversi metodi di consumo. Il CBD viene attualmente utilizzato nella trattamento di varie malattie come emicrania, nausea, sclerosi multipla, artritee insonnia.

Il principale componente attivo della cannabis ricreativa è il THC, spesso scelto per i suoi effetti rilassanti e psicoattivi. I consumatori ricreativi sottolineano comunemente le sue proprietà antidolorifiche. Le proprietà anti-nausea del THC sono riconosciute a livello mondiale.

Navigazione nella legalità

Il CBD è legalmente accessibile e può essere prescritto dai medici secondo la legge del Regno Unito. Oli di CBD estratto dal Regno Unito canapa non deve contenere più di 0,2% di THC per garantire la non psicoattività.

Al contrario, il THC rimane illegale per l'uso ricreativo nel Regno Unito, classificando la cannabis come una droga di classe B con potenziali pene fino a 5 anni di carcere per il possesso. Tuttavia, la tendenza a legalizzare la cannabis per scopi medici e ricreativi si sta diffondendo. Gli Stati Uniti e Canada hanno abbracciato la legalizzazione e, recentemente, Portogallo, Paesi Bassi e Spagna hanno adottato un approccio liberale al consumo personale di cannabis.

Espandere gli orizzonti: Accesso alla cannabis medica nel Regno Unito

Dal mio post originale, il panorama dell'accesso alla cannabis terapeutica nel Regno Unito si è trasformato in modo significativo. Oggi la cannabis terapeutica è accessibile ai pazienti sotto controllo medico. Essendo io stesso un consumatore di cannabis terapeutica, ho sperimentato in prima persona il sollievo e i miglioramenti che può offrire per diverse condizioni di salute. Questo spostamento verso il riconoscimento del potenziale medico della cannabis indica una direzione promettente, offrendo speranza alle persone che ora possono esplorare i suoi benefici terapeutici all'interno di un sistema di controllo della salute. legale quadro di riferimento. A partire dal 2023, l'accesso alla cannabis terapeutica nel Regno Unito sarà possibile per coloro che soddisfano criteri specifici. Ulteriori ricerche e la consultazione di un medico professionista possono guidarvi nel determinare se la cannabis è la medicina giusta per le vostre esigenze.

 

Si prega di notare: Questo blog riflette dati storici precedenti ai recenti cambiamenti nelle leggi sui cannabinoidi, nelle normative sulla cannabis medica e in alcuni dei nostri migliori nomi di prodotti CBD, dosaggi e formulazioni. Questi blog storici rimangono come riferimento dopo l'aggiornamento del nostro sito web, ma potrebbero contenere informazioni obsolete. Scoprite i nostri prodotti CBD e cannabinoidi legali aggiornati per la migliore esperienza CBD. 

Condividi: